Carrello
  

Scheda libro


Clicca per ingrandire


Manuale di progettazione didattica


AA.VV.

Collana: Concorso Scuola 2018
febbraio 2018, Pagine: 384
Formato: 17x24 cm

ISBN: 978-88-3270-170-8

per la preparazione al concorso abilitante nelle scuole superiori

 

con

Macro progettazione

• Micro progettazione

• Progettazione personalizzata

 

con Tutor on line



Prezzo:    € 22,00
Quantità:         


Descrizione

per la preparazione al concorso abilitante nelle scuole superiori

 

con

• Macro progettazione

• Micro progettazione

• Progettazione personalizzata

 

con Tutor on line

 

FOCUS SU:

• Metodologie e strategie dell’apprendimento

• Didattica inclusiva e valutazione

 

Il mondo della scuola è sempre più complesso e richiede oramai ai suoi addetti ai lavori una preparazione sempre più solida, che deve essere continuamente aggiornata.

Il ruolo del docente è quanto mai delicato: deve possedere diversi requisiti, anche caratteriali, come capacità di comunicazione, capacità organizzative, disponibilità al confronto, sensibilità, empatia, a cui aggiungere elementi fondamentali e fondativi della propria professione, quali preparazione didattica, conoscenze e competenze in campo psicopedagogico, conoscenza, abilità e competenza dei propri saperi disciplinari e aggiornamento costante e continuo.

Il contesto scolastico nel quale il docente andrà a svolgere la sua professione, e a mettere la propria professionalità al servizio degli studenti, è in continuo mutamento e accompagna in modo critico le innovazioni del nostro tempo: oggi alle scuole viene richiesto di promuovere la costruzione di conoscenze e competenze e si sta gradualmente assistendo all’integrazione della didattica “degli obiettivi” con quella delle “competenze”. Il valore della conoscenza in ambito scolastico non va riferito ai semplici “saperi delle discipline”, ma all’insieme dei saperi (sapere, saper fare, saper essere) che definiscono la cultura della competenza. In aggiunta, seguendo le direttive europee, fine ultimo della scuola delle competenze è usare le conoscenze per l’esercizio di una cittadinanza attiva e partecipe.

La scuola, dunque, progetta ed opera in funzione dei suoi studenti, che oramai sono assorbiti in uno scenario sempre più articolato che richiede loro conoscenze, abilità e competenze generali e specifiche sempre maggiori; le conoscenze e le competenze dei docenti sono insieme strumenti e mezzi per decodificare, comprendere e interagire con questo scenario (interazione capace di consolidare e arricchire la rete formativa scuola/territorio, aspetto fondamentale dei percorsi formativi orientati alla cittadinanza attiva).

I docenti sono oggi chiamati a garantire agli studenti quell’istruzione e quella formazione che li accompagneranno per tutto l’arco della loro vita, fornendo loro strumenti intellettuali, morali, estetico- espressivi, relazionali, affettivi, operativi indispensabili per l’apprendimento e la riconversione professionale, proprio come prevede il Profilo educativo, culturale, professionale dello studente. La scuola oggi, dunque, dovrebbe essere una comunità educante che forma l’educazione permanente.

Lo scopo del presente lavoro è fornire agli/alle aspiranti docenti uno strumento di supporto per la preparazione al concorso abilitante, illustrando quelle conoscenze basilari che li/le guideranno nello svolgimento del loro impegno didattico e pedagogico in una società (e in una scuola) in costante movimento e mutamento.

Il volume è diviso in due sezioni, concepite secondo un procedimento deduttivo, che muove dalla teoria per passare poi all’applicazione pratica. La prima sezione prende avvio dalla trattazione di temi di natura teorica, quali il quadro storico e legislativo della graduale evoluzione del sistema scolastico italiano e una panoramica psico-pedagogica sulle principali teorie dell’apprendimento, fino ad arrivare ai temi attuali che riguardano le relazioni tra i processi dell’apprendimento e l’innovazione, la comunicazione, la motivazione e l’età adolescenziale. Ampio spazio è stato riservato anche alle metodologie e alle strategie didattiche, comparando la didattica tradizionale con la didattica innovativa, e alla descrizione dei principali strumenti didattici digitali che, per le loro caratteristiche intrinseche di interattività, si rivelano essere supporti integrativi molto utili all’apprendimento.

La seconda sezione è incentrata, senza la pretesa di essere esaustiva, sugli elementi caratterizzanti della progettazione didattica: partendo dall’analisi delle direttive europee e nazionali che definiscono le competenze chiave, oramai consolidate nella ratio delle nostre scuole, vengono trattate sia la “macroprogettazione”, ossia la progettazione dell’intera offerta formativa, presentata all’interno del Piano Triennale dell’Offerta Formativa di ogni Istituzione scolastica, sia la “microprogettazione”, ossia la progettazione delle attività didattiche, che compete ai docenti a livello collegiale e individuale. Un capitolo a sé stante è dedicato alla progettazione personalizzata per i BES, la quale plasma le metodologie didattiche in funzione dei discenti con Bisogni Educativi Speciali, garantendo loro le opportunità di sviluppare al meglio le proprie potenzialità per il raggiungimento del successo formativo. Verranno poi proposti, dopo aver illustrato le fasi, le procedure e gli strumenti della valutazione, esempi pratici di progetti d’Istituto, sia curricolari che extracurricolari, e di progetti PON, che le scuole interessate devono foggiare sulle indicazioni e sulle tematiche individuate a livello centrale dal PON “Per la Scuola”. In conclusione, allo scopo di fornire al docente uno strumento utile alla ricapitolazione dei concetti-chiave, viene proposto a chiusura del presente volume un breve glossario. 



Spesso comprati insieme