LA PREPARAZIONE INDISPENSABILE PER I CONCORSI

0

DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI (D.S.G.A.)

PREPARATI CON I NOSTRI VOLUMI

CORSI


Corso online di preparazione al concorso per DSGA

Con la pubblicazione della bozza di decreto dell’attesissimo concorso per DSGA, Neldiritto Formazione propone un Corso online di preparazione al Concorso.

Il corso ha come obiettivo quello di accompagnare il corsista ad affrontare il concorso, fornendo una solida preparazione bilanciando lo studio teorico e la redazione di atti oggetto della prova teorico-pratica.

Clicca qui per avere maggiori informazioni!



Leggi di più


NEWS: Il giorno 06 dicembre 2018 è stata pubblicata la bozza del decreto per D.S.G.A., contenente le informazioni sulle prove del concorso, in particolare sulla prova preselettiva.

 

La legge di bilancio 2018 ha previsto,nella parte relativa alle misure sulla scuola, l’emanazione, entro dicembre 2018, del concorso per DSGA.

E' stato disposto, infatti, il reclutamento di 2004 unità di personale al quale potrenno poi essere aggiunte altre 400 unità sulla base della effettiva disponibiltà dell'amministrazione.


COMPITI DEL DSGA

Il D.S.G.A. sovrintende ai servizi generali amministrativo-contabili e ne cura l’organizzazione svolgendo funzioni di coordinamento, promozione delle attività e verifica dei risultati.

Tra i vari compiti di competenza del DSGA c'è quello di organizzare autonomamente l’attività del personale A.T.A. e attribuire a quest'ultimo incarichi di natura organizzativa quando risulti necessario.

Svolge attività di istruzione, predisposizione e formalizzazione degli atti amministrativi e contabili.

Sovrintende, con autonomia operativa, ai servizi generali ed amministrativo – contabili e ne cura l’organizzazione svolgendo funzione di coordinamento, promozione delle attività e verifica dei risultati conseguiti, rispetto degli obiettivi assegnati ed agli indirizzi impartiti al personale A.T.A., posto alle sue dirette dipendenze.

Può svolgere incarichi di attività di tutor, di aggiornamento e formazione nei confronti del personale.

 Il D.S.G.A. riveste compiti anche in ambito finanziario e contabile essendo il responsabile della contabilità e degli adempimenti fiscali.

Inoltre, cura l’attuazione amministrativa, finanziaria e contabile delle delibere del Consiglio d’Istituto in materia di bilancio, determina l’ammontare presunto dell’avanzo d’amministrazione; valuta e seleziona i fornitori, gestendo le offerte e gli ordini di acquisto, consultandosi con il Dirigente scolastico; gestisce la manutenzione ordinaria dell’Istituto, interfacciandosi con fornitori qualificati.

REQUISITI DI ACCESSO AL CONCORSO

Per partecipare al concorso da D.S.G.A. è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

- diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, sociali o amministrative, economia e commercio;

- diplomi di laurea specialistica (LS) 22, 64, 71, 84, 90 e 91;

- lauree magistrali (LM) corrispondenti a quelle specialistiche ai sensi della tabella allegata al D.I. 9 luglio 2009.

Inoltre, potranno partecipare al concorso gli assistenti amministrativi che alla data della legge 27 dicembre 2017, 205 abbiano maturato almeno 3 interi anni di servizio negli ultimi 8 anni di mansioni di direttore servizi generali ed amministrativi per “almeno 3 interi anni di servizio”, devono intendersi gli anni, anche non consecutivi, in cui il servizio del D.S.G.A. è stato svolto in via continuativa fino alla fine dell’anno scolastico. 

PROVE DEL CONCORSO

Il concorso si svolgerà su base regionale o interregionale e avrà ad oggetto:

una prova preselettiva, eventuale e subordinata al numero di domande presentate, che si svolgerà su base nazionale da svolgere al computer volta ad accertare le capacità psico-attitudinali del candidato;

una prima prova scritta  che consiste in 6 quesiti a risposta aperta sulle seguenti materie:

a. diritto costituzionale;

b. diritto amministrativo, con riferimento al diritto dell’Unione europea;
c. diritto civile, con particolare riferimento alle obbligazioni e ai contratti;
d.contabilità pubblica con particolare riferimento alla gestione amministrativo contabile delle istituzioni scolastiche;
e. diritto del lavoro, con particolare riferimento al pubblico impiego contrattualizzato;
f. ordinamento e gestione amministrativa delle istituzioni scolastiche autonome e stato giuridico del personale scolastico;

g. diritto penale, con particolare riguardo ai delitti contro la Pubblica Amministrazione.

-  una seconda prova scritta a carattere teorico-pratico che si sostanzierà nella redazione  di un elaborato vertente sulla risoluzione di un caso pratico in ambito giuridico-amministrativo o gestionale amministrativo, sempre con riferimento a questioni riguardanti l’attività gestionale dell’istituzione scolastica;

- una prova orale vertente sulle materie oggetto della prima prova scritta nonchè sulle seguenti materie:

a) diritto penale, con particolare riguardo ai delitti contro la Pubblica Amministrazione;

b) legislazione scolastica, con particolare riferimento alle più recenti evoluzioni normative.

c) lingua inglese;

d) elementi di informatica.

PROVA PRESELETTIVA

La prova preselettiva sarà unica per tutto il territorio nazionale e si svolgerà sulle materie delle prove scritte e sarà computer based.

Sono previsti 100 quiz con quattro opzioni di risposta di cui solo una corretta; l'ordine dei quesiti sarà diverso per ciascun candidato che avrà a disposizione una postazione a cui porà accedere tramite un codice di identificazione personale.

Il calendario sarà fornito tramite Gazzetta Ufficiale e pubblicato nel sito degli URS e contestualmente saranno fornite le informazioni sulle sedi di svolgimento della prova.

I quiz oggetto della preselettiva saranno estratti da una banca dati di 4000 domande che verrà resa nota tramite pubblicazione sul sito internet del Ministero almeno 20 giorni prima dell'avviso della prova.

La correzione sarà automatizzata e il punteggio sarà reso noto subito dopo l'espletamento della stessa.

 I punti assegnati ad ogni candidato saranno 100, 1 punto per ogni risposta esatta e 0 per ogni risposta errata o non data. 

Potranno accedere alla prova scritta tutti i concorrenti che avranno ottenuto un puteggio pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso da ogni Regione.



ALLEGATI