LA PREPARAZIONE INDISPENSABILE PER I CONCORSI

0

DIRIGENTE SCOLASTICO

DIRIGENTE SCOLASTICO

La figura del dirigente scolastico è stata delineata dall’art. 25 del d.lgs. 165 del 2001 che ha recepito, in maniera definitivo, la figura dirigenziale del capo di istituto, da sempre presente nella gerarchia scolastica.

Detto decreto, racchiude al suo interno sia i vari provvedimenti attuativi susseguitisi nel tempo, descrivendo equilibratamente il ruolo del dirigente tra la dimensione monocratica, costituita da responsabilità e poteri di direzione, e quella distribuita, volta a valorizzare e coordinare le singole risorse professionali.

Per meglio raggiungere questo obiettivo e superare il concorso previsto, i volumi NLD  consentono di testare e migliorare la propria preparazione proponendo diverse soluzioni.

Sia che si tratti della prova per la preselettiva sia che si tratti della prova scritta, i volumi sono studiati per accompagnare il candidato nelle diverse fasi concorsuali.


A CHI SI RIVOLGE?

Il Concorso è rivolto a tutto il personale docente ed educativo in servizio nelle scuole statali in possesso dei requisiti prestabiliti dal bando.

QUALI SONO I REQUISITI PER L'ACCESSO?

Al concorso per l'accesso al corso di formazione dirigenziale puo' partecipare il personale docente ed educativo delle istituzioni scolastiche ed educative statali assunto con contratto a tempo indeterminato, confermato in ruolo ai sensi della normativa vigente, purche' in possesso di diploma di laurea magistrale, specialistica ovvero di laurea conseguita in base al previgente ordinamento, di diploma accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica ovvero di diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore, che abbia effettivamente reso, nelle istituzioni scolastiche ed educative del sistema nazionale di istruzione, un servizio di almeno cinque anni, ove il servizio di insegnamento, anche se maturato antecedentemente alla stipula del contratto a tempo indeterminato, si intende prestato per un anno intero se ha avuto la durata di almeno centottanta giorni o se sia stato prestato ininterrottamente dal primo febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale. 

PRESELEZIONE

Qualora il numero dei candidati al concorso pubblico per l'ammissione al corso di formazione dirigenziale sia complessivamente superiore a tre volte quello dei posti disponibili a livello nazionale ai sensi dell'articolo 4, comma 5, e' svolta una prova preselettiva nazionale. Sulla base delle risultanze della prova preselettiva, alla prova scritta di cui all'articolo 10 e' ammesso un numero di candidati pari a tre volte quello dei posti disponibili per il corso di formazione dirigenziale di cui all'articolo 4, comma 5. Sono, altresi', ammessi tutti i candidati che abbiano conseguito nella prova preselettiva un punteggio pari a quello del candidato collocato nell'ultima posizione utile.

PROVE D'ESAME

Le prove di esame del concorso pubblico per l'ammissione al corso di formazione dirigenziale e tirocinio si articolano in una prova scritta, da svolgersi con l'ausilio di sistemi informatici, e una prova orale. 

PROVA SCRITTA

La prova scritta del corso-concorso nazionale per titoli ed esami finalizzato al reclutamento di dirigenti scolastici presso le istituzioni scolastiche statali si svolgera' in data 18 ottobre 2018, alle ore 10,00. (GU n.73 del 14-09-2018)

PROVA ORALE

La prova orale consiste in un colloquio finanlizzato ad accertare la preparazione del futuro preside, in particolare si sostanzierà in:

- un colloquio che accerta la preparazione professionale del candidato nelle materie di esame;

- una verifica della capacità di risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico;

- una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione normalmente in uso presso le istituzioni scolastiche;

- una verifica della conoscenza della lingua prescelta dal candidato tra francese, inglese, tedesco e spagnolo al livello B2 del CEF, attraverso la lettura e traduzione di un testo scelto dalla Commissione e una conversazione nella lingua prescelta.

La prova orale si intenderà superata peri i candidati che ottengano un punteggio complessivo pari o superiore a 70 punti.




DATE


PUBBLICAZIONE BANDO - 03/08/2017
DIARIO PROVA SCRITTA - 18/10/2018
DATE PROVA SCRITTA - dal 18/10/2018 al 19/10/2018