250 posti Ministero Interno

250 POSTI MINISTERO INTERNO

CONCORSO

Concorso pubblico, per titoli ed esami, a 250 posti per l'assunzione a tempo indeterminato di funzionari amministrativi da destinare esclusivamente alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale ed alla Commissione nazionale per il diritto di asilo. 

 

I NOSTRI VOLUMI PER LA PREPARAZIONE

 


Collana: Esami e Concorsi 
maggio 2017
Prezzo: € 30 

ISBN: 978-88-6657-765-2 

 


Collana: I Compendi d'Autore - prova orale 
marzo 2017
Prezzo: € 21 

ISBN: 978-88-6657-947-2 

PRESENTAZIONE DOMANDE

La domanda di partecipazione va compilata esclusivamente per via telematica entro l'1 giugno 2017

QUALI SONO I REQUISITI PER L'ACCESSO?

Possono partecipare al concorso tutti i laureati in:
Giurisprudenza, 
Economia e commercio, Scienze dell'amministrazione, Scienze politiche, Relazioni pubbliche, Scienze internazionali e diplomatiche, Scienze statistiche ed attuariali, Scienze statistiche e demografiche, Scienze statistiche ed economiche, Sociologia.

PRESELEZIONE E PROVE D'ESAME

Nel caso in cui il numero dei candidati sia pari o superiore a dieci volte il numero dei posti messi a concorso, per determinarne l'ammissione alle successive prove scritte, e' previsto l'espletamento di una prova preselettiva. La prova preselettiva consiste nella risoluzione di quesiti a risposta multipla tesi a  verificare la conoscenza nelle seguenti
materie: 
      elementi di diritto pubblico; 
      diritto internazionale pubblico, dell'Unione europea e legislazione  nazionale ed europea nell'ambito  della   protezione internazionale; 
      storia  contemporanea,  con  particolare  riferimento agli avvenimenti nei paesi extraeuropei dal dopoguerra ad oggi; 
      geografia politica ed economica, con particolare riferimento ai Paesi del continente africano e asiatico; 
      lingua inglese. 

Le prove di esame consistono in due prove scritte ed in una prova orale.

La prima prova scritta, della durata di otto ore, consiste nella stesura di un elaborato in materia di diritto internazionale pubblico, dell'Unione europea e legislazione nazionale ed europea nell'ambito della protezione internazionale.

La seconda prova scritta è volta all'accertamento della conoscenza della lingua inglese.

La prova  orale verte  sulle  materie  oggetto  delle  prove scritte nonché sulle seguenti altre materie:

  • - storia  contemporanea, con   particolare   riferimento   agli avvenimenti nei paesi extraeuropei dal dopoguerra ad oggi;
  • - geografia politica ed economica, con particolare riferimento ai Paesi del continente africano e asiatico;
  • - elementi di diritto pubblico;
  • - legislazione speciale amministrativa  riferita  alle  attività istituzionali del Ministero dell'interno;
  • - disciplina del rapporto di lavoro  relativo  al  personale  del Comparto ministeri (contratti collettivi nazionali di lavoro).

 

Durante la prova orale è previsto uncolloquio  finalizzato all'accertamento della conoscenza della lingua inglese attraverso  la lettura ed il commento di un articolo di stampa inerente ad argomenti attinenti alla protezione internazionale.

Nel  corso  dellaprova  orale  è accertata,  inoltre,  la conoscenza  dell'uso  delle  apparecchiature  e  delle   applicazioni informatiche più diffuse da realizzarsi anche mediante una  verifica applicativa, nonchè la conoscenza delle potenzialità organizzativeconnesse all'uso degli strumenti informatici.

La Commissione esaminatrice, prima  dell'iniziodi  ciascuna sessione della prova orale, determina i quesiti da porre  ai  singoli candidati per ciascuna delle materie  sopra  indicate. 

Taliquesiti sono proposti a ciascun candidato con estrazione a sorte.

Nell'ambito della prova oralei  candidati  che  ne  abbiano fatto richiesta nella domanda di ammissione possono  sostenere  anche una prova facoltativa di lingua francese o araba.

La prova orale si  intende  superata  con  un  punteggio  non inferiore a 70/centesimi.